HDM S.R.L.
Via G. Borsi, 9 – Milano
T +39 02 6596329

Perché investire nella SEO non è opzionale e quali sono vantaggi e opportunità oggi

Dato che i motori di ricerca sono in grado di leggere le pagine pubblicate sul web e interpretare le ricerche degli utenti, ha ancora senso investire nella SEO?

Nei capitoli precedenti abbiamo visto come funzionano i motori di ricerca e come siano ormai in grado di fornire un risultato diverso in base all’intento di ricerca degli utenti.

I motori di ricerca, grazie ad aggiornamenti continui, sono in grado oggi di interpretare con precisione crescente le ricerche degli utenti, sia vocali che scritte, e riescono a mostrare, in un numero crescente di casi, il risultato più rilevante per una determinata query.

Allora perché dovresti perdere tempo in implementazione tecniche e semantiche sul tuo sito, che potrebbero rivelarsi anche onerose in termini economici?

I limiti dei motori di ricerca

Nonostante tutto, i motori di ricerca presentano ancora dei limiti che non gli consentono di leggere qualsiasi documento venga pubblicato sul web. Parliamo di documenti e non di siti, perché Google è in grado di scansionare e inserire nel proprio indice, non solo le pagine web, ma anche libri, database pubblici, contenuti creati dagli utenti e ancora altri tipi di documenti.

Ecco alcuni dei problemi più comuni che può incontrare un motore di ricerca nello scansionare una pagina web:

  • Tecnologie non supportate: ad esempio, se il tuo sito è sviluppato completamente in Flash, il motore di ricerca non sarà in grado di leggerlo correttamente. Google sta facendo dei passi avanti nell’interpretare le tecnologie più utilizzate, come ad esempio Javascript, ma è sempre bene presentare i propri contenuti in modo che siano pienamente e rapidamente leggibili per i motori di ricerca.
  • Assenza o carenza di link: i link sono uno dei modi in cui il motore di ricerca può scoprire una pagina o un sito appena pubblicati. Se il tuo sito ha una struttura di link imperfetta o se non presenta alcun link proveniente da risorse già presenti nel suo indice, Google potrebbe avere difficoltà a trovare le tue pagine.
  • Errori nel codice: alcuni errori all’interno del codice html della pagina potrebbero inibire la scansione da parte dei motori di ricerca. Ad esempio un meta tag robots “no index” potrebbe impedire al tuo sito di comparire tra i risultati di Google.
  • Eccessivo tempo di caricamento delle pagine: la velocità di caricamento delle pagine del tuo sito è un fattore sempre più importante da considerare. Google assegna ad ogni sito una certa quantità di risorse per la scansione delle sue pagine (chiamato crawl budget). Se il tempo di caricamento delle tue pagine è eccessivo Google potrebbe non riuscire a scansionare tutti i contenuti del tuo sito.

La concorrenza

Qualunque sia l’argomento che vuoi trattare sul tuo sito web, probabilmente esistono già milioni di altre pagine dedicate al medesimo ambito. Emergere all’interno di questo mare magnum è un’impresa non da poco.

Per alcune query di ricerca sono già presenti nell’indice del motore di ricerca milioni di pagine. Ad esempio, se proviamo a fare su Google una ricerca per “jeans neri da donna” vediamo che sono presenti già oltre 35 milioni di pagine.

risultati ecommerce

Capirai allora quanto importante sia rendere i tuoi contenuti accessibili ai motori di ricerca e come sia altrettanto fondamentale valorizzarli attraverso un’ottimizzazione seo tecnica e semantica del tuo sito web.

Un investimento di lungo periodo

Investire nella SEO e quindi nel traffico naturale (detto anche traffico organico), che proviene dalle ricerche degli utenti e non da campagne pubblicitarie, email marketing, social e altro, significa inoltre ragionare sul lungo periodo.

L’effetto di una buona campagna pubblicitaria online, ad esempio, ha sicuramente un impatto molto importante sul traffico del tuo sito e sulla conoscenza che gli utenti avranno del tuo prodotto e del tuo marchio. Tuttavia, una volta terminata la campagna o l’attività di marketing intrapresa, buona parte di questi effetti verranno meno.

Ciò non significa che non abbia senso intraprendere questo tipo di attività di marketing, tutt’altro, ma soltanto che questi interventi puntuali debbano essere accompagnati da una strategia di visibilità di lungo periodo.

L’ottimizzazione SEO è un’attività continuativa che permette di migliorare la visibilità del tuo sito sui motori di ricerca, al di là degli investimenti pubblicitari o altre attività di marketing che potrai o meno intraprendere.

Continua ad approfondire

ESPLORA LA GUIDA SEO

Hai trovato interessante questa guida?

Possiamo fare tanto per aumentare la visibilità del tuo sito. Mettici alla prova, raccontaci di te e della tua realtà!